Logo UNISA

Descrizione dei Servizi


Gli studenti disabili, con un’invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%, sono tenuti a pagare solamente la tassa regionale per il diritto allo studio pari a €140,00 e a presentare una certificazione che attesti il grado di invalidità.

Il servizio di accoglienza in ingresso, costituirà il primo momento di contatto con lo studente. L’accoglienza si realizzerà attraverso vari colloqui con l’utente e il supporto di materiale informativo/testologico aggiornato e specialistico (tra cui l’ICF).

Parallelamente, si avvierà un percorso di orientamento/ analisi dei bisogni, caratterizzato da una serie di azioni/attività specialistiche mirate a permettere agli studenti di riconoscere e sviluppare le proprie attitudini, capacità e competenze, incrementando i livelli di autostima accademica e il senso di autoefficacia personale nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Altresì, si aiuteranno gli studenti con difficoltà di apprendimento a strutturare il metodo di studio a loro più adeguato.

L’orientamento, in quanto processo continuo ed articolato, si rivolge anche agli studenti iscritti ad anni successi al primo, oltre che monitorare gli studenti a rischio drop-out.

Previa richiesta scritta, il Settore disabilità/DSA offre supporto per l'espletamento delle attività amministrative legate alla carriera universitaria

Previa richiesta scritta e solo per gli studenti con difficoltà di accesso ai supporti cartacei, si provvede ad elaborare appositi materiali per lo studio, personalizzati secondo le esigenze dello studente

Presso il Settore Disabilità/DSA è allestita un’aula informatica attrezzata per le diverse tipologie di disabilità o per gli studenti con DSA. Ci sono ausili informatici e tecnologici a disposizione degli studenti che ne fanno richiesta.

Ogni Dipartimento mette in atto attività di supporto da parte di studenti senior o dottorandi di ricerca a favore di propri compagni disabili o con DSA, allo scopo di eliminare o ridurre gli ostacoli che questi ultimi, per le loro peculiari condizioni, possono incontrare nella realizzazione del percorso formativo prescelto. I tutor prestano attività in relazione al supporto didattico: aiuto nello studio, nelle ricerche bibliografiche, nei rapporti con i docenti.

Per gli studenti che necessitano di assistenza materiale, è prevista la presenza di un operatore socio-sanitario presso gli uffici del Diritto allo Studio

In collaborazione con il CAOT, Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato, sono fornite agli studenti disabili informazioni su:

  • offerta didattica dei Dipartimenti, percorsi di studio e saperi minimi necessari per accedere ai diversi Corsi di Laurea;
  • azioni informative volte a supportare gli studenti disabili iscritti;
  • per laureandi e laureati, informazioni utili per l’accesso qualificato al mondo del lavoro.

Inoltre, in collaborazione con i Delegati dell’Ateneo al Placement, è stata attivata sul sito dell’Ateneo una sezione del portale di orientamento al mondo del lavoro “Placement”, dedicata ai laureati e laureandi disabili, con la possibilità di indicare anche gli eventuali ausili di cui necessitano per svolgere le mansioni lavorative. Alle aziende, poi, è resa immediatamente accessibile la normativa italiana in materia di assunzioni dei disabili.

In collaborazione con l’Ufficio Relazioni Internazionali e con la finalità di favorire la partecipazione degli studenti disabili ai programmi di mobilità internazionale (Erasmus, Leonardo, Accordi bilaterali, ecc), sono attive una serie di iniziative:

  • una sezione del bando di partecipazione ai programmi di mobilità dedicata agli studenti disabili;
  • incontri formativi ad hoc;
  • assistenza nella compilazione delle richieste;
  • aiuto nei contatti con l’Università straniera ospitante per la definizione dell’organizzazione dei servizi di supporto necessari.

Nel caso della mobilità Erasmus, sono previsti finanziamenti comunitari specifici per favorire la mobilità internazionale degli studenti disabili. 

Tutti gli studenti che presentano diagnosi di dislessia o altro disturbo di apprendimento hanno la possibilità di utilizzare ausili compensativi e dispensativi (informatici e didattici) al fine di garantire loro la frequenza alle lezioni e il sostenimento degli esami. È prevista, inoltre, la possibilità di richiedere di sostenere gli esami che prevedono anche una prova scritta solo in modalità verbale o con modalità differenti rispetto a quelle ordinariamente adottate dal corpo docente. È possibile, inoltre, usufruire di eventuale tempo aggiuntivo rispetto a quello previsto per le prove di esame. La Commissione Disabilità/DSA ha formulato un documento ad hoc sulla tempistica aggiuntiva e sull’utilizzo di ausili. Tale documento è incluso nella presente Guida.

Da diversi anni esistono molteplici attività dedicate all’integrazione delle diversità, in particolare delle disabilità. Sono stati avviati tre laboratori teatrali ed un laboratorio autobiografico. Dall’anno accademico 2014-15 sarà attivato un Laboratorio sulla corporeità. Essi sono rivolti a tutti gli studenti dell’ateneo, disabili e non, con la finalità di aumentare la conoscenza di Sé, favorire la costruzione o la ricostruzione dell’autostima, che sta alla base anche del successo delle relazioni sociali. Inoltre, possono essere praticate attività motorie accessibili agli studenti disabili presso il CUS, Centro Universitario Sportivo di Ateneo (sito presso il campus di Baronissi). In collaborazione con l’associazione “Villaggio di Esteban” è possibile seguire corsi di formazione e scrittura su una rivista dedicata, con la possibilità di ottenere il tesserino di giornalista professionista.

In collaborazione con il Centro di Counseling dell’Ateneo. Il Counseling è una particolare modalità di intervento comunicativo finalizzato ad affrontare le difficoltà emergenti in momenti critici del ciclo di vita, favorendo il passaggio da una condizione di disagio ad una di benessere, in un tempo relativamente breve. Consiste in una relazione di aiuto, atta a sostenere l’individuo nell’affrontare i momenti di transizione ed i conseguenti cambiamenti. Spesso è fondamentale per l’integrazione sociale. Per accedere a tale servizio è possibile rivolgersi all’Ufficio Diritto allo Studio e/o consultare il sito web dell’Ufficio alla pagina dedicata. 

Previa richiesta scritta, è previsto supporto per l'orientamento e gli spostamenti nel campus di Fisciano e nel campus di Baronissi

Inolotre è disponibile un'app per smartphone con la mappa del campus di Fisciano e i percorsi senza barriere dedicati ai disabili.

Secondo le singole esigenze, il Settore disabilità/DSA provvede ad organizzare il servizio più idoneo per l'espletamento delle prove universitarie

La Commissione Disabilità/DSA, in collaborazione con l’Ufficio Sicurezza e l’Ufficio Tecnico dell’Ateneo, effettua un costante monitoraggio per eliminare eventuali barriere architettoniche presenti nel campus.

Nelle strutture ospitanti le residenze universitarie sono stati individuati ed attrezzati appositi monolocali per studenti disabili.

Le residenze universitarie sono di gestione A.DI.S.U

In collaborazione con l'Associazione I.R.I.S vengono forniti i servizi di seguito indicati:

  • LIS (LINGUA MADRE E STRANIERA)
  • INTERPRETE LABIALE
  • INTERPRETE LIS- TATTILE
  • LINGUISTI LIS
  • ESPERTI IN LINGUAGGI NON VERBALI
  • ESPERTI IN LINGUAGGI DEL CORPO BRAILLE
  • ESPERTI TECNOLOGHI DELLA COMUNICAZIONE E DELLA INFORMAZIONE PER LE DISABILITÀ E I DSA
  • ESPERTI TECNOLOGHI PER GLI STRUMENTI COMPENSATIVI PER LA DISABILITÀ E I DSA

Il servizio è rivolto agli studenti sia disabili che con dsa

Il servizio di accoglienza in ingresso, costituirà il primo momento di contatto con lo studente. L’accoglienza si realizzerà attraverso vari colloqui con l’utente e il supporto di materiale informativo/testologico aggiornato e specialistico (tra cui l’ICF).

Parallelamente, si avvierà un percorso di orientamento/ analisi dei bisogni, caratterizzato da una serie di azioni/attività specialistiche mirate a permettere agli studenti di riconoscere e sviluppare le proprie attitudini, capacità e competenze, incrementando i livelli di autostima accademica e il senso di autoefficacia personale nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Altresì, si aiuteranno gli studenti con difficoltà di apprendimento a strutturare il metodo di studio a loro più adeguato.

L’orientamento, in quanto processo continuo ed articolato, si rivolge anche agli studenti iscritti ad anni successi al primo, oltre che monitorare gli studenti a rischio drop-out.

Previa richiesta scritta, il Settore disabilità/DSA offre supporto per l'espletamento delle attività amministrative legate alla carriera universitaria

Previa richiesta scritta e solo per gli studenti con difficoltà di accesso ai supporti cartacei, si provvede ad elaborare appositi materiali per lo studio, personalizzati secondo le esigenze dello studente

Presso il Settore Disabilità/DSA è allestita un’aula informatica attrezzata per le diverse tipologie di disabilità o per gli studenti con DSA. Ci sono ausili informatici e tecnologici a disposizione degli studenti che ne fanno richiesta.

Ogni Dipartimento mette in atto attività di supporto da parte di studenti senior o dottorandi di ricerca a favore di propri compagni disabili o con DSA, allo scopo di eliminare o ridurre gli ostacoli che questi ultimi, per le loro peculiari condizioni, possono incontrare nella realizzazione del percorso formativo prescelto. I tutor prestano attività in relazione al supporto didattico: aiuto nello studio, nelle ricerche bibliografiche, nei rapporti con i docenti.

Tutti gli studenti che presentano diagnosi di dislessia o altro disturbo di apprendimento hanno la possibilità di utilizzare ausili compensativi e dispensativi (informatici e didattici) al fine di garantire loro la frequenza alle lezioni e il sostenimento degli esami. È prevista, inoltre, la possibilità di richiedere di sostenere gli esami che prevedono anche una prova scritta solo in modalità verbale o con modalità differenti rispetto a quelle ordinariamente adottate dal corpo docente. È possibile, inoltre, usufruire di eventuale tempo aggiuntivo rispetto a quello previsto per le prove di esame. La Commissione Disabilità/DSA ha formulato un documento ad hoc sulla tempistica aggiuntiva e sull’utilizzo di ausili. Tale documento è incluso nella presente Guida.

Da diversi anni esistono molteplici attività dedicate all’integrazione delle diversità, in particolare delle disabilità. Sono stati avviati tre laboratori teatrali ed un laboratorio autobiografico. Dall’anno accademico 2014-15 sarà attivato un Laboratorio sulla corporeità. Essi sono rivolti a tutti gli studenti dell’ateneo, disabili e non, con la finalità di aumentare la conoscenza di Sé, favorire la costruzione o la ricostruzione dell’autostima, che sta alla base anche del successo delle relazioni sociali. Inoltre, possono essere praticate attività motorie accessibili agli studenti disabili presso il CUS, Centro Universitario Sportivo di Ateneo (sito presso il campus di Baronissi). In collaborazione con l’associazione “Villaggio di Esteban” è possibile seguire corsi di formazione e scrittura su una rivista dedicata, con la possibilità di ottenere il tesserino di giornalista professionista.

In collaborazione con il Centro di Counseling dell’Ateneo. Il Counseling è una particolare modalità di intervento comunicativo finalizzato ad affrontare le difficoltà emergenti in momenti critici del ciclo di vita, favorendo il passaggio da una condizione di disagio ad una di benessere, in un tempo relativamente breve. Consiste in una relazione di aiuto, atta a sostenere l’individuo nell’affrontare i momenti di transizione ed i conseguenti cambiamenti. Spesso è fondamentale per l’integrazione sociale. Per accedere a tale servizio è possibile rivolgersi all’Ufficio Diritto allo Studio e/o consultare il sito web dell’Ufficio alla pagina dedicata. 

Secondo le singole esigenze, il Settore disabilità/DSA provvede ad organizzare il servizio più idoneo per l'espletamento delle prove universitarie