Logo UNISA

Organismi Dedicati

Il Rettore dell’Università nomina un docente Delegato per l’integrazione degli studenti con disabilità o con DSA, con funzioni di coordinamento, monitoraggio e supporto delle iniziative concernenti l’integrazione nell’ambito dell’Ateneo degli studenti con disabilità/DSA.

Ciascun Direttore di Dipartimento nomina un docente quale Delegato di Dipartimento per l’integrazione degli studenti con disabilità o con DSA che ha il compito di:

  • predisporre gli atti amministrativi necessari all’acquisizione dei sussidi tecnici e didattici specifici e delle risorse necessarie alla realizzazione degli interventi di tutorato specializzato e/o tra pari;
  • indirizzare gli studenti disabili o con DSA verso i servizi di tutorato specializzato e/o tra pari erogati dai dipartimenti;
  • offrire collaborazione logistica e organizzativa;
  • raccordare il personale docente e tecnico-amministrativo e i servizi di tutorato specializzato e/o tra pari erogati dalla Commissione;
  • collaborare alle attività finalizzate alla diffusione di informazioni.

La Commissione Disabilità/DSA sarà costituita dai delegati nominati in accordo tra i Direttori di Dipartimento della stessa Distretto/Facoltà.

II Rettore nomina una Commissione per l’integrazione degli studenti con disabilità o con DSA , composta da:

  • Il Delegato del Rettore, di cui al precedente articolo,
  • con funzioni di Presidente;
  • I Delegati alla Disabilità/DSA dei Distretti/Facoltà;
  • Un rappresentante degli studenti in Consiglio di
  • Amministrazione;
  • Un rappresentante degli studenti in Senato Accademico;
  • Il Capo dell’Ufficio Diritto allo Studio.

Su invito, un rappresentante dell’Ufficio Sicurezza, un rappresentante dell’Ufficio Tecnico ed un rappresentante degli studenti disabili. La Commissione decade con la fine del mandato del Rettore.

La Commissione ha le seguenti competenze:

  • individua le potenziali esigenze a cui far fronte,
  • sulla base dei dati relativi agli studenti con disabilità/DSA
  • iscritti presso l’Ateneo per ciascun anno
  • accademico;
  • formula proposte in merito alle iniziative da attivare
  • per favorire l’integrazione degli studenti con
  • disabilità/DSA nell’ambito delle attività universitarie;
  • predispone il programma di utilizzo dei finanziamenti
  • ministeriali ex legge 17/99, 170/2010 e di
  • eventuali altri fondi;
  • elabora specifici progetti, anche in collaborazione
  • con altri enti o soggetti giuridici.

La Commissione si riunisce ordinariamente almeno due volte all’anno e comunque ogni qual volta il Presidente, ovvero almeno un terzo dei suoi componenti, lo ritenga opportuno o necessario. Essa viene convocata formalmente, su indicazione del Presidente, dal Dirigente “Area III Didattica e Ricerca”, entro cinque giorni precedenti all’incontro. Nella convocazione, inviata anche per via telematica, sono indicati la data, l’ora e la sede in cui avrà luogo l’incontro e l’ordine del giorno dello stesso. Le riunioni della Commissione sono valide in presenza della metà più uno dei suoi componenti e le relative decisioni sono adottate a maggioranza assoluta dei presenti. Di ogni riunione della Commissione è redatto un verbale.

L’Ufficio Diritto allo Studio offre un servizio specializzato per garantire a tutti il diritto all’istruzione e alla formazione professionale, e garantire una partecipazione reale e una giusta autonomia per gli studenti con disabilità congenita o acquisita. Il Settore Disabilità/DSA – che è parte dell’Ufficio Diritto allo Studio - è la struttura tecnico-amministrativa dell’Ateneo responsabile dell’istruttoria, degli adempimenti procedimentali e, sulla base del Regolamento d’Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilità, dell’adozione dei provvedimenti finali in materia di disabilità/DSA. Il settore Disabilità/DSA attende, tra l’altro, alle seguenti attività:

  • collaborazione con il Delegato del Rettore;
  • supporto amministrativo alle attività della Commissione;
  • predisposizione degli atti amministrativi necessari all’acquisizione dei sussidi tecnici e didattici specifici;
  • esecuzione dei procedimenti amministrativi conseguenti alle decisioni assunte dagli Organi di Governo, in relazione alle problematiche connesse alla disabilità/DSA;
  • predisposizione della rendicontazione al MIUR deifondi ex legge 17/99 o 170/2010 ed eventuali altri fondi connessi al miglioramento dei servizi per gli studenti con disabilità/DSA;
  • gestione amministrativa di specifici progetti finalizzati al miglioramento dei servizi per gli studenti con disabilità/DSA;
  • cura dell’archivio delle richieste e degli interventi posti in essere a favore degli studenti disabili/DSA;
  • redazione ed aggiornamento costante di un inventario degli ausili tecnologici acquistati a favore degli studenti con disabilità/DSA, con indicazione della loro allocazione;
  • collaborazione alle attività finalizzate alla diffusione di informazioni.